IL FINOCCHIO RIDUCE I SINTOMI DELLA MENOPAUSA

IL FINOCCHIO RIDUCE I SINTOMI DELLA MENOPAUSA

Pubblicato il 13 giugno 2017 in Women’s Health Botanical Agents Sleep. Un recente studio ha confermato che il finocchio aiuta a ridurre al minimo i sintomi della menopausa. Questa medicina a base di erbe sta rapidamente crescendo di popolarità in quanto ha aiutato innumerevoli donne in tutto il mondo a gestire i loro sintomi nel

Rivoluzioni della medicina

Anna – novembre 1998 – Sono note come le molecole della longevità: pregnenolone, ormone della crescita, melatonina, dhea, migliorano il tono dell’umore, l’apprendimento. l’energia, l’elasticità della pelle. Ma non solo. La scommessa per il futuro è dimostrare il ruolo di prevenzione dell’invecchiamento cerebrale, delle malattie neurodegenerative (Parkinson e Alzheimer), di protezione cardiovascolare e dal tumore

DHEA della giovinezza

Vivere Sani & Belli  – luglio 2001 – La Francia ha dato recentemente il via libera alla sua cornmercializzazione e verrà messo a punto in un gran numero di farmacie come preparato galenico. E se gli studi sulla sua utilità daranno risultati positivi, il Dhea potrebbe essere prodotto a livello industriale. La notizia ha ridestato

L’ormone della forma perfetta

Body’s Magazine – ottobre 1991 – Si chiama ormone somatotropo, o HGH, e viene prodotto da una ghiandola localizzata alla base del cervello, l’ipofisi, grande come una nocciola. L’HGH esercita, sul piano metabolico, un’azione proteica anabolica, lipolitica e antinvecchiamento. Questo ampio spettro di attività si traduce in significativi effetti, i più importanti dei quali sono

Magre con l’ormone della crescita

Più Bella – Ottobre 1991 – Si chiama HGH ed è l’ormone che aiuta i bambini ad allungarsi. Ma può servire anche ai grandi per bruciare… i cuscinetti. A rimetterlo in moto ci pensa la “somatodieta”.Un rimedio, in realtà, ci sarebbe: stimolare la ghiandola ipofisaria a mantenere la produzione di HGH a livelli sciogliciccia. Ed

Una nuova frontiera nel mantenimento della funzione motoria dell’anziano

Nell’ ”aging” è di centrale importanza lo stato muscolare del soggetto. Da esso dipendono non solo l’autonomia nelle attività quotidiane, ma il mantenimento efficiente delle articolazioni. Una funzione neuromuscolare inadeguata può significare infatti lesioni articolari: dalla semplice infiammazione fino a veri quadri artrosici. Il mantenimento della funzione muscolare nell’invecchiamento significa quindi qualità della vita. Oltre

Alla ricerca della bellezza patologica

Il professor Pier Giuseppe Pelicci, direttore del dipartimento di Oncologia Sperimantale all’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano è uno dei cervelli arruolati da Umberto  Veronesi nella sua fondazione, in compagnia di personaggi che vanno dal premio Nobel  Paul Nurse, a Dulbecco, Rubbia e Levi Montalcini. Umbro di origine, per la precisone è nato a Semonte

I benefici della soia

Io Donna – settembre 2000 – La ragione per cui le donne orientali durante la menopausa hanno meno problemi di quelle occidentali è proprio da ricercarsi nella soia, piatto forte della loro dieta. I dati riguardanti la maggiore protezione cardio vascolare e la ridotta incidenza del tumore al seno garantiti dalla soia sono confermati anche